Valdera Acque
La copertura
 

Una volta esaurita la volumetria disponibile, sul corpo di discarica viene realizzata la copertura finale che consente una sigillatura dei rifiuti in modo da minimizzare l’infiltrazione di acqua ed impedire le fuoriuscite di biogas in atmosfera.
Tale copertura, che svolge quindi la funzione di barriera minerale, è realizzata con un telo di copertura denominato geocomposito bentonitico di tipo interagugliato (o cucito) con elevata resistenza allo scorrimento interno. I geocompositi bentonitici posseggono valori di conducibilità idraulica all’acqua inferiori a 10 -11 m/sec e costituiscono una soluzione tecnicamente equivalente a quella della barriera minerale identificata nella direttiva 1999/31/CEE per ciò che riguarda la tenuta idraulica. Presenta, inoltre, indubbi vantaggi sia in relazione alla maggiore adattabilità alle deformazioni sia per il livello di permeabilità sulle scarpate. In ogni caso, al fine di proteggere efficacemente il geocomposito bentonitico, il progetto prevede di sovrapporre uno strato di terreno compattato di natura argillosa di spessore variabile. Tale strato di terreno consente inoltre una piantumazione a verde (detta rinaturazione).